Funghi porcini a 2440 metri sul livello del mare trovati nei Grigioni sopra Scuol, in Bassa Engadina. Il ritrovamento ha stupito non poco gli studenti dell'ETH di Zurigo e i loro docenti.

Si tratta infatti della presenza alla più alta quota per questi funghi nelle Alpi.

Il record precedente sull'Arco alpino apparteneva al Ticino e all'Austria, con funghi porcini (Boletus edulis) trovati a 2200 sul livello del mare. Non si tratta comunque di un record mondiale: nelle Montagne Rocciose (USA) questi funghi crescono fino a una quota di 3500 metri.

Il ritrovamento risale al settembre del 2016 ed è stato fatto nel cuore dell'area sciistica di Motta Naluns. "È stata una scoperta casuale", afferma citata in una nota Artemis Treindl, del Politecnico di Zurigo (ETH).

Insieme ad Adrian Leuchtmann, la ricercatrice organizza ogni anno una settimana di ricerca sul campo per gli studenti di biologia e scienze ambientali nella località engadinese.

Ad essere insolita non è soltanto la posizione elevata, ma anche la pianta con cui i porcini di Motta Naluns sono entrati in simbiosi, scrive l'ETH. Questi porcini sviluppano infatti il loro micelio sulle radici del salice erbaceo (Salix herbacea), un arbusto nano che si è adattato alle dure condizioni delle zone alpine sopra il limite degli alberi. Una simbiosi finora sconosciuta.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box