Sono intensi gli scontri armati attorno all'ultima sacca di territorio in mano all'Isis nella Siria sud-orientale tra jihadisti e forze curdo-siriane sostenute dagli Stati Uniti.

Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus), che afferma che stamani sono ripresi i combattimenti nel distretto di Hajin, attorno alla località di Baghuz, sulla riva orientale dell'Eufrate.

Ieri le forze curde avevano annunciato di aver lanciato l'offensiva finale contro la zona, di appena quattro chilometri quadrati, ancora in mano a circa 500 jihadisti.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box