In due terzi delle scuole svizzere la qualità dell'aria è insufficiente e può causare mal di testa e stanchezza agli allievi. È quanto emerge da uno studio svolto dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e pubblicato oggi.

Basta però spalancare le finestre durante le pause per migliorare drasticamente la situazione. Le aule scolastiche spesso accolgono molte persone contemporaneamente per diverse ore e si accumulano vari tipi di sostanze rilasciate attraverso la respirazione, tra cui anche l'anidride carbonica (CO2). Se la qualità dell'aria è insufficiente, la capacità di concentrazione e le prestazioni degli scolari ne risentono, spiega l'UFSP in un comunicato odierno

Le misurazioni, effettuate in cento aule scolastiche (94 senza impianto di ventilazione automatico) nei Grigioni, a Vaud e Berna, hanno dimostrato che in due terzi delle scuole la situazione è problematica. Arieggiando l'aula durante le pause e prima delle lezioni è possibile ovviare agli inconvenienti.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box