I giovani della Svizzera tedesca sono in linea di massima favorevoli a misure radicali per combattere i cambiamenti climatici, ma respingono provvedimenti concreti come il divieto dei motori diesel e a benzina e non sono disposti a rinunciare ai viaggi in aereo.

È quanto risulta da un sondaggio svolto dall'istituto gfs.bern per conto del quotidiano "Blick" su un campione di quasi 2000 giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni.

Il 69% degli intervistati ritiene che bisogna agire immediatamente per fermare il riscaldamento globale e il 64% chiede ai politici di approvare misure incisive.

Nel contempo, tuttavia, il 66% respinge misure concrete come il divieto dei motori a benzina o diesel. In termini di comportamento personale, solo una minoranza (41%) prende in considerazione la possibilità di fare a meno dei trasporti aerei.

Quanto all'attivista svedese Greta Thunberg, la sedicenne promotrice delle marce dei giovani per il clima in tutta Europa - nominata donna dell'anno nel suo Paese - i pareri sono discordanti: il 53% la considera "sopravvalutata".

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box