Seconda stella Michelin per Patrick Mahler e il team del ristorante "Focus" di Vitznau (LU). Anche lo zurighese "Pavillon" nell'hotel "Baur au Lac" ha ottenuto lo stesso risultato. In Ticino da segnalare la prima stella per "La Brezza" di Ascona.

Al maggiore punteggio - tre stelle - arrivano di nuovo tre ristoranti elvetici: il "Restaurant de l'Hôtel de Ville" di Crissier (VD), lo "Schauenstein" di Fürstenau (GR) e il "Cheval Blanc by Peter Knogl" di Basilea, si legge in un comunicato odierno di Michelin Svizzera, rilasciato in occasione della consegna delle stelle al KKL di Lucerna.

In totale sono stati premiati 128 ristoranti con una o più stelle, una cifra record. I locali con due stelle sono aumentati da 18 a 20, mentre quelli con una stella sono 105, 21 in più rispetto all'anno scorso.

Una menzione speciale viene fatta per il paese di Vitznau, sul lago dei Quattro Cantoni. Il villaggio di 1400 abitanti, oltre al già citato "Focus", vanta anche la presenza del nuovo stellato "Sens" (una stella) e di "Prisma" (Park Hotel Vitznau, una stella), per un totale di tre locali premiati dalla nota guida.

Per la prima volta è stata assegnata una stella anche ad una struttura presente in una scuola alberghiera: il ristorante "Le Berceau des Sens" dell'Ecole hôtelière di Losanna.

La Guida Michelin Svizzera 2019 sarà disponibile in commercio dall'8 febbraio. In totale sono menzionati 777 ristoranti e 458 hotel di tutte le categorie di prezzo.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box