Il cineasta svizzero Claude Goretta è morto ieri pomeriggio a Ginevra. Aveva 89 anni. Lo ha annunciato oggi la sua famiglia all'agenzia di stampa Keystone-ATS.

Claude "si è addormentato serenamente a casa sua, circondato dalla sua famiglia", ha indicato quest'ultima. Era nato il 23 giugno nel 1929 a Ginevra. Al suo attivo si contano una quarantina di film. Era anche regista televisivo, produttore e sceneggiatore.

Dopo aver lavorato presso gli archivi del British Film Institute a Londra, assieme al suo amico Alain Tanner, inizia la carriera come regista per la televisione. Dal 1958 realizza per la Télévision suisse romande (TSR) documentari e reportage per la trasmissione "Continents sans visa" e cortometraggi con un altro cineasta ginevrino, Michel Soutter.

Nel 1968 fonda la casa di produzione Groupe 5 assieme ad Alain Tanner, Jean-Louis Roy, Michel Soutter e Jean-Jacques Lagrange (in seguito sostituito da Yves Yersin). Le loro opere permettono al cinema svizzero di raccogliere consensi all'estero.

A livello internazionale, Goretta ottiene il Premio della giuria al Festival di Cannes nel 1973, per L'invito, mentre La Merlettaia, interpretato da Isabelle Huppert, vince il Premio della giuria ecumenica a Cannes nel 1977.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box