È morto a 82 anni Albert Finney, attore britannico fra i più grandi della sua generazione, capace e 5 volte candidato all'Oscar.

Finney si è spento nel Royal Marsden Hospital di Londra (dove era ricoverato da un mese) con al fianco la moglie e il figlio. Nato a Salford nel 1936, dopo gli esordi teatrali, debuttò sul grande schermo nel 1960 e salì alla ribalta nel '63 recitando in 'Tom Jones', che gli valse la prima nomination.

Ne seguirono 4 (da 'Assassinio sull'Orient Express' a 'Erin Brockovich', accanto a Julia Roberts). Di lui si ricordano fra l'altro i ruoli in 'Sotto il Vulcano', 'Annie', in 2 film di James Bond (fra cui 'Skyfall') e l'interpretazione di Winston Churchill nella serie tv 'The Gathering Storm'.

Indicato con Tom Courtenay come uno dei protagonisti della new wave di attori figli della working class che rivoluzionarono la recitazione cinematografica e televisiva nella Gran Bretagna degli anni '60, Finney ricevette nel 2001 il Bafta Fellowship, massima onorificenza della British Academy. Mentre rifiutò il cavalierato e il titolo di 'sir' da parte della regina.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box