Lo stand up paddle (sup) disturba gli uccelli anche da grandi distanze. Solo le barche a motore fanno peggio, secondo una ricerca condotta in Germania. Un rapporto della Stazione ornitologica di Sempach (LU) giunge alle stesse conclusioni.

Rispetto ad altre attività acquatiche come il canottaggio o la barca a vela, lo stand up paddle, una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola utilizzando una pagaia apposita per spostarsi, ha un più alto potenziale di disturbo sugli uccelli acquatici, indica un lavoro di master realizzato in Germania da Matthias Bull. Nella tesi viene citato l'esempio di un caso verificatosi sul lago di Costanza dove gli uccelli sono stati spaventati da una sola persona che svolgeva questa attività a una distanza di 1,5 chilometri.

Un rapporto della stazione di Sempach va nella stessa direzione: un solo sportivo sulla sua tavola può spaventare migliaia di uccelli a una distanza di oltre un chilometro. Possono verificarsi reazioni a catena, con specie di uccelli sensibili che provocano la fuga di altre specie meno sensibili.

Vi è una differenza rispetto alle imbarcazioni in cui gli occupanti sono seduti: "Il problema è che con la pagaia la silhouette dell'essere umano è visibile da lontano", ha spiegato a Keystone-ATS Livio Rey, portavoce della Stazione ornitologica svizzera. La distanza a partire da cui gli uccelli fuggono è quindi maggiore.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box