Destano eco nella stampa israeliana le traversie di una famiglia palestinese, i Hajajla, la cui abitazione si è trovata isolata dal resto del villaggio originale (Walajeh, a sud di Gerusalemme) in seguito alla costruzione della barriera difensiva israeliana.

Per mantenere i legami col villaggio i cinque membri della famiglia devono necessariamente passare ora per un tunnel approntato per loro dalle autorità militari. Queste però, per ragioni di sicurezza, ne controllano gli accessi con una telecamera e vietano comunque di notte ogni passaggio.

Alla fine di maggio quel tunnel è stato inoltre chiuso, dopo che il padre di famiglia aveva installato un campanello per facilitare l'ingresso dei figli. La riapertura è avvenuta solo una settimana dopo, grazie all'intervento combinato della Ong israeliana Ir Amim e di Haaretz, che ha destato clamore sulla vicenda. La complessa routine dei Hajajla, scrivono alcuni media, è solo una delle "situazioni grottesche" create sul terreno dalla Barriera di difesa israeliana.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box