Edmond de Rothschild (Suisse), banca ginevrina presente anche sulla piazza di Lugano, si ritira dalla borsa svizzera: la società sarà rilevata interamente dalla famiglia di Benjamin de Rothschild, che già controlla la maggioranza.

L'obiettivo è di semplificare le strutture, spiega l'istituto in un comunicato di mercoledì. Concretamente la holding del gruppo Edmond de Rothschild presenta un'offerta pubblica di acquisto delle azioni al portatore in circolazione.

La holding è già azionista di maggioranza della banca: possiede circa l'85% del capitale sociale e l'88% dei diritti di voto. Lo stesso istituto Edmond de Rothschild (Suisse) detiene circa il 10% del capitale e dei diritti di voto.

Tenendo conto di questo la holding controlla il 93,72% del capitale azionario e il 97,74% dei voti. L'offerta si rivolge esclusivamente alle azioni al portatore, quotate: quelle nominative non lo sono. Il prezzo proposto, al netto del dividendo, è di 15'500 franchi. L'offerta è valida dal 9 maggio al 6 giugno.

In Svizzera la storia di Edmond de Rothschild comincia nel 1965 con la presa di controllo di Banque Privée. Nel 1968 viene aperta una filiale a Lugano. Nel 1997 Benjamin de Rothschild succede al padre Edmond alla testa della banca.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box