Continua la lotta delle autorità sanitarie internazionali per arginare la nuova epidemia di Ebola in corso nella Repubblica Democratica del Congo, dove, fino all'8 gennaio, sono stati ben 628 casi, compresi 383 decessi.

Finora, 222 persone hanno recuperato e sono state dimesse. Ad aggiornare le stime è un nuovo report dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

Negli ultimi 21 giorni sono stati segnalati casi da dieci zone in cui l'epidemia rimane attiva: Katwa (18), Butembo (16), Oicha (13), Beni (13) , Kalungata (6), Mabalako (5), Komanda (3), Musienene (2), Kyondo (1) e Nyankunde (1). Un calo nell'incidenza è stato osservato a Beni, l'ex epicentro.

Questa, per l'Oms, "è una forte indicazione positiva di quanto sia efficace la risposta nonostante le molteplici sfide", in un contesto complesso come quello del Congo. La mortalità è pari al 61% dei contagiati. Il 60% dei casi segnalati (385 su 628) erano donne e il 30% (189) erano bambini di età inferiore ai 18 anni. Tra questi ultimi, anche un numero elevato di bimbi di età inferiore a un anno (38) e tra uno e quattro anni (58).

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box