L'iniziativa dei Giovani Verdi era "troppo radicale" e la popolazione ne era cosciente. Se fosse stata accettata avrebbe congelato lo sviluppo economico del Paese.

È il commento al voto odierno sulla dispersione degli insediamenti di Jacques Bourgeois, direttore dell'Unione svizzera dei contadini (USC) e consigliere nazionale (PLR/FR). "Non si può rimanere immobili", anche perché "ci si aspetta che la popolazione in futuro continui a crescere".

È però chiaro, secondo il presidente dell'USC, che gli svizzeri vogliono lottare contro l'espansione dei centri urbani e mantenere la qualità di vita. Le basi legali esistono già e bisogna metterle in pratica. Gli strumenti per la densificazione sono già in atto e la loro attuazione deve continuare.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box