La Biblioteca di Ginevra ha svelato oggi al pubblico uno dei manoscritti più preziosi della propria collezione, contenente disegni di Leonardo da Vinci.

Datato 1498 e intitolato "De Divina Proportione", il trattato matematico scritto dal monaco francescano Luca Pacioli è illustrato con 60 figure geometriche a piena pagina attribuite a Leonardo.

"Il testo stesso indica che Leonardo da Vinci ha partecipato alla concezione del trattato", ha spiegato all'agenzia Keystone-ATS Nicolas Schaetti, responsabile della collezione della biblioteca. Non è però chiaro se il notissimo artista, inventore e scienziato abbia davvero disegnato di suo pugno le figure o se ne abbia solamente guidato l'esecuzione.

Il manoscritto "De Divina Proportione" è entrato nella collezione della Biblioteca di Ginevra nel 1756, grazie ad un lascito del teologo ginevrino Ami Lullin. È stato restaurato nel 1992 e nel 1996.

Nel quadro dei 500 anni della morte di Leonardo, avvenuta nel maggio del 1519, la biblioteca presta il manoscritto alle Scuderie del Quirinale a Roma, dove apparirà nell'esposizione "Leonardo da Vinci", visibile da 13 marzo al 28 luglio. In seguito partirà per un'altra mostra al Louvre di Parigi.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box