Le relazioni bilaterali e la cooperazione economica sono state oggi al centro della visita di Ignazio Cassis in Sudafrica. A Durban il consigliere federale ticinese ha incontrato i ministri sudafricani Zweili Mkhize e Pravin Gordhan.

Durante i colloqui, il capo della diplomazia svizzera ha chiesto che venga ridiscussa, subito dopo le elezioni in programma in Sudafrica a maggio, la questione dell'accordo sulla protezione degli investimenti. Pretoria aveva denunciato l'intesa nel 2013.

Tale accordo sarebbe suscettibile di incoraggiare le imprese elvetiche ad investire in Sudafrica, ha ricordato stasera in una nota il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Il consigliere federale ha inoltre lanciato un appello per rapidi negoziati tra il Sudafrica e l'Associazione europea di libero scambio (AELS) in vista di un accordo di libero scambio che conceda gli stessi vantaggi ai Paesi dell'AELS di quelli accordati all'Unione europea.

Cassis terminerà domani il suo viaggio nel continente africano. Nei giorni scorsi il Ticinese si era recato in Zambia e nello Zimbabwe.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box