La Borsa svizzera prosegue la seduta in territorio negativo con l'indice SMI dei principali titoli che a due ore dalla chiusura segna una flessione dello 0,67% a 9'813,28 punti, mentre l'indice completo SPI scende dello 0,51% a quota 11'892,64.

La seduta presenta pochi spunti e gli investitori continuano a guardare alla Federal Reserve dopo una possibile apertura su un taglio dei tassi.

Sulla piazza zurighese pesano i valori difensivi, con Roche che perde il 2,55% e Novartis lo 0,98%, in seguito a realizzi di guadagno. Gli analisti rimandano alla discussione in corso negli USA sulla riduzione dei prezzi dei farmaci. Debole anche il colosso dell'alimentare Nestlé (-0,43%).

In controtendenza rispetto all'andamento del mercato si presentano i bancari: UBS allunga dello 0,96% e Credit Suisse dell'1,45%. Nello stesso comparto finanziario appaiono fiacchi gli assicurativi Zurich Insurance (-0,38%), SwissLife (-0,16%) e Swiss Re (-0,68%).

Contrastato il segmento del lusso: Swatch mette a segno una variazione positiva del 3,43%, mentre Richemont scivola dello 0,43%.

Tra i valori ciclici più sensibili alle variazioni congiunturali, ABB sale dello 0,60%, Adecco dello 0,11%, Geberit dello 0,40% e LafargeHolcim dello 0,29%.

Sul mercato allargato Ems Chemie avanza del 6,81%. Il gruppo controllato dalla famiglia dell'ex consigliere federale Christoph Blocher ha annunciato stamane un calo del fatturato sul primo semestre dell'anno, ma nel contempo anche un aumento degli utili.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box