La borsa svizzera ha chiuso in crescendo una giornata cominciata in modo non entusiasmante. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 9387,43 punti, in progressione dello 0,60% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,56% a 11'115,77 punti.

In Svizzera scarseggiavano le novità di rilievo concernenti i titoli principali e le variazioni si sono rivelate quasi tutte frazionali. Sostanzialmente in linea con il mercato, pur con accenti diversi, si sono mossi i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,71% a 93,46 franchi), Novartis (+0,53% a 91,46 franchi) e Roche (+0,37% a 271,30 franchi).

Hanno trovato fiducia con il trascorre delle ore i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (+0,50% a 19,21 franchi), Adecco (+0,69% a 52,58 franchi), Geberit (+0,40% a 402,60 franchi), Sika (+1,18% a 136,70 franchi) - che ha annunciato un'acquisizione in Bielorussia - e LafargeHolcim (+0,88% a 50,18 franchi). Nel segmento del lusso Swatch (+0,72% a 293,20 franchi) si è trovata in linea con Richemont (+0,56% a 71,84 franchi).

Ispirati si sono rivelati i bancari UBS (+0,70% a 12,31 franchi), Credit Suisse (+0,97% a 12,02 franchi) e Julius Bär (+1,19% a 43,45 franchi). Nello stesso comparto finanziario non hanno sfigurato gli assicurativi Swiss Life (+0,51% a 437,70 franchi), Swiss Re (+0,41% a 98,30 franchi) e Zurich (+0,67% a 329,70 franchi).

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box