In un cantiere nel bel mezzo di Bienne, appena dietro la stazione, gli archeologi stanno attualmente indagando sul più antico villaggio di palafitte conosciuto sul lago omonimo.

Risale al 3840 a.C. circa ed ha quindi quasi 6000 anni, comunica oggi il dipartimento dell'educazione bernese.

I resti sono cinque metri sotto la superficie odierna. Sono venuti alla luce pali in legno di quercia e abete bianco, su cui poggiavano le case. Gli archeologi hanno anche scoperto paletti più sottili di palizzate.

Fra le case dell'insediamento sono stati ritrovati frammenti ceramici di vecchie stoviglie nonché strumenti e armi di pietra. Gli esperti hanno scoperto anche ossa di cereali e di animali mangiati.

Gli archeologi sottolineano che l'esplorazione della struttura del villaggio è "scientificamente molto importante" data la grane età dell'insediamento neolitico.

Quest'ultimo si trova dove presto sorgerà il nuovo campus di Biel/Bienne per la Scuola universitaria professionale bernese. Il cantiere si trova direttamente dietro la stazione ferroviaria, verso Nidau.

Venerdì il servizio archeologico cantonale presenterà lo scavo in occasione di una giornata delle porte aperte. Dalle 14 alle 18.40 saranno possibili visite guidate.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box