Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre scialpinisti svizzeri fra i 52 e i 75 anni sono morti oggi sotto una valanga in Tirolo.

KEYSTONE/APA/ZEITUNGSFOTO.AT

(sda-ats)

Quattro scialpinisti sono morti oggi sotto una valanga in Tirolo. Tutti sarebbero svizzeri secondo il locale Soccorso alpino. Altri quattro compagni sono rimasti illesi.

Tre svizzeri fra i 52 e i 75 anni sono stati recuperati nel corso del pomeriggio. Una quarta vittima è stata estratta dalla neve nella prima serata e secondo i soccorritori si tratterebbe a sua volta di uno svizzero.

La slavina di grosse dimensioni si è abbattuta verso le 12.30 su un gruppo di scialpinisti lungo le pendici dello Jochgrubenkopf, una montagna di 2453 metri in territorio del comune di Schmirn situata una decina di chilometri in linea d'aria a nordest del passo del Brennero, vicino al confine tra Austria e Italia. La massa di neve è lunga circa 700 metri e raggiunge in certi punti fino a 12 metri di altezza.

La valanga ha travolto un gruppo di otto scialpinisti che stavano salendo la montagna. Quattro persone sono riuscite a liberarsi da sole e hanno lanciato l'allarme.

Il pericolo valanghe in Tirolo attualmente è basso, grado 2 di 5, zone a rischio sono comunque pendii ombreggiati poco frequentati, precisa il bollettino valanghe.

Secondo cifre ufficiali con i quattro morti di oggi salgono a 17 le vittime delle valanghe quest'anno in Austria.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

SDA-ATS