Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Turismo A spasso tra le vie di Roma con le 'guide invisibili'

Passeggiare tra i vicoli di Roma con in cuffia la voce narrante di guide molto particolari, che non ti aspetteresti, sta diventando di moda. Oltre millecinquecento visitatori, principalmente italiani, hanno osservato Roma con gli occhi di Marwa, Ala’a, Ousmane, Kaba, Ismael. 

Sono tutti cittadini immigrati che raccontano dal loro punto di vista, in base alle loro esperienze, luoghi d’interesse storico e culturale della città. Passeggiando nel rione Monti o a Trastevere può capitare di ascoltare, accanto a episodi storici, fatti di cronaca recente. Ma anche storie di senzatetto o fatti legati alle piazze di spaccio. Ci si potrebbe imbattere in un aneddoto accaduto in un villaggio in Camerun oppure scoprire che la storia del quartiere San Lorenzo somiglia molto a quella del Benin. È possibile scegliere di farsi guidare a Piazza di Spagna oppure passeggiare nei dintorni della Stazione Termini. Percorrere il centro storico oppure scoprire aree che si trovano fuori dal circuito turistico più battuto. 

Un progetto del Laboratorio 53

Le ‘Guide invisibiliLink esterno’ è un progetto avviato nel 2016 da ‘Laboratorio 53Link esterno’, un’associazione laica e apartitica, multidisciplinare, di filosofi, antropologi, psicologi, operatori legali e mediatori culturali. Una Onlus è attiva nell'assistenza e l’accoglienza ai migranti, ai richiedenti protezione internazionale e ai minori.

Visita al quartiere San Lorenzo

Accostato all'esterno delle Mura aureliane che delimitano la città antica, tra la linea
ferroviaria, il cimitero e l’università La Sapienza, San Lorenzo è un quartiere che conserva
un forte sapore popolare. La sera si trasforma totalmente, il mercato rionale lascia il posto alla movida e ad una atmosfera festosa si accosta qualche figura ambigua vagamente inquietante.

La visita guidata dalle voci e le storie di Ismael, Efe, Diallo, Roland, Ceesay inizia al Parco
dei caduti della resistenza. San Lorenzo fu colpita da un vasto bombardamento da parte
degli alleati durante la seconda guerra mondiale nel quale morirono 3 mila persone e 11 mila rimasero ferite, un terzo delle costruzioni del quartiere, risalente a fine ‘800, venne giù.

Marco Stefanelli, il curatore delle visite, e alcune guide sono presenti in carne ed ossa per
accompagnare il gruppo, anche se in modo molto discreto. Dopo aver radunato i visitatori, distribuito iPods a chi è sfornito di smartphone e cuffie personali - che invece può semplicemente scaricare una App o collegarsi al sito dell’associazione -, guidata da un filo invisibile dal parco la passeggiata si perde nei vicoli attorno alla piazza centrale sovrastata dalla imponente chiesa di Santa Maria Immacolata

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box