Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Conflitti

Contenuto principale

Il contenuto seguente è un elenco dei primi articoli del contenuto principale.

Paesi Bassi Utrecht: la pista terroristica si fa seria

Gli inquirenti non hanno trovato nessun legame tra il principale sospetto della sparatoria e le tre vittime. Per questa ragione si sta valutando ...

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2019 20.56

Ulteriore contenuto principale

Il contenuto seguente è un elenco di ulteriori articoli del contenuto principale.

Politica e sicurezza Parlamento: "I jihadisti vanno espulsi senza troppi riguardi"

La Camera Alta del Parlamento ha accolto una mozione che chiede di espellere i terroristi stranieri dal territoro, anche verso "paesi pericolosi".

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2019 13.25

Paesi Bassi Arrestato il presunto autore della sparatoria di Utrecht

La polizia olandese ha arrestato un uomo sospettato di avere aperto il fuoco in un tram di Utrecht. Nell'attacco hanno perso la vita tre persone e ...

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2019 19.43

Massima allerta Sparatoria a Utrecht

Una uomo, a Utrecht, ha aperto il fuoco all'interno di un tram per poi fuggire.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2019 13.16

Cinquanta morti Nuova Zelanda, tra lutto e rabbia

La premier neozelandese ha promesso che i corpi delle persone uccise saranno riconsegnati alle famiglie a partire da domenica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2019 15.17

Il giorno dopo Quel che resta dopo la guerriglia urbana a Parigi

È stato ben più di un ultimatum, come i gilet gialli avevano annunciato per celebrare i 4 mesi dell'inizio del movimento.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2019 13.59

Catalogna "L'autodeterminazione non è un delitto"

Con lo slogan "L'autodeterminazione non è un delitto. Democrazia è decidere", migliaia di manifestanti catalani hanno sfilato a Madrid.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2019 21.09

Contro l'immobilismo romano Protesta "incatenata" a Campione d'Italia

Azione di protesta di residenti ed ex dipendenti della casa da gioco che hanno bloccato l'accesso all'enclave italiana.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2019 20.21

Ultimatum a Macron Gilet gialli, torna la violenza a Parigi

È iniziato in modo infuocato il diciottesimo atto della protesta dei gilet gialli: scontri fra "black bloc" e polizia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2019 13.29

Strage a Christchurch Nuova Zelanda, lo stragista in tribunale

Brenton Tarrant pochi minuti dopo il suo ingresso in aula ha fatto 'ok' con la mano, un gesto utilizzato dai suprematisti bianchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2019 13.02

Terrorismo di estrema destra Nuova Zelanda, attentato contro due moschee

Una cinquantina di persone sono state uccise da un estremista di estrema destra in due moschee a Christchurch, in Nuova Zelanda.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2019 10.46

Assalitori ex alunni Sparatoria a scuola in Brasile, 10 morti

Due giovani incappucciati hanno fatto irruzione e aperto il fuoco in un istituto statale di San Paolo. Morti 5 studenti, 3 adulti e gli aggressori.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2019 20.55

Presidenziali in Algeria Abdelaziz Bouteflika rinuncia a candidarsi

Il presidente algerino ha annunciato che non si ripresenterà per un quinto mandato.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2019 21.29

Materiale bellico Esportazione d'armi, il popolo avrà l'ultima parola

I 'senatori' rifiutano di rafforzare i controlli sulle esportazioni di armi. Hanno deciso di lasciare la decisione al popolo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2019 20.59

Lamiya Haji Bashar Dalla schiavitù sessuale al premio Sakharov

Lamiya Haji Bashar è una delle sopravvissute alla schiavizzazione sessuale da parte dello Stato islamico. In questi giorni era di passaggio a Roma.

Questo contenuto è stato pubblicato il 8 marzo 2019 12.00

Museo ebraico di Bruxelles Condannato primo jihadista tornato dalla Siria

Mehdi Nemmouche è stato giudicato colpevole dalla Corte d'assise di Bruxelles d'aver ucciso quattro persone al museo ebraico della capitale belga.

Questo contenuto è stato pubblicato il 8 marzo 2019 10.48