Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

scandalo del fondo malese 1MDB, banchiere svizzero incriminato a Singapore

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ex banchiere svizzero a Singapore è stato incriminato per riciclaggio di denaro dalle autorità della città-Stato, nell’ambito dello scandalo politico-finanziario legato al fondo malese 1MDB.

Il 42enne, ex direttore della filiale dell’istituto di credito zurighese Falcon Private Bank AG, è accusato di aver omesso di trasmettere informazioni su transazioni sospette per un ammontare totale di 1,7 miliardi di franchi (1,6 miliardi di euro) nel marzo del 2013. Avrebbe inoltre reso informazioni false alle autorità, nell’ambito dell’inchiesta in corso nel Paese del sud-est asiatico in merito a trasferimenti illeciti di fondi legati a 1MDB.

In Svizzera, in relazione al caso 1MDB, l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) ha condotto accertamenti presso diverse banche, avviando procedimenti contro un totale di sei istituti elvetici. Nel maggio del 2016, l'autorità aveva concluso quello concernente BSI ordinando lo scioglimento della banca, poi acquisita dalla concorrente EFG International.

Nei confronti di Falcon Bank, pure sanzionata dalla Finma in ottobre per aver “gravemente violato le disposizioni sul riciclaggio di denaro”, è stato inoltre avviato un procedimento penale da parte del Ministero pubblico della Confederazione,per determinare “eventuali carenze nel funzionamento dell"organizzazione interna”.

La FINMA ha confiscato a Falcon l'utile indebitamente conseguito nelle sue operazioni, dell'ordine di 2,5 milioni, e ha vietato alla banca per tre anni di avviare nuove relazioni d'affari con persone politicamente esposte (pep) all'estero.

Fine della finestrella

Stando al suo legale Tan Hee Joek, l’imputato si dichiarerà colpevole il prossimo 11 gennaio in tribunale. È attualmente in libertà su cauzione.

Dallo scandalo 1MDB sono già scaturire condanne. A tre ex dirigenti della filiale di Singapore della banca ticinese BSI sono state comminate pene detentive. Sia BSI sia Falcon Bank hanno dovuto cessare, nel corso del 2016, le attività nella città-Stato per irregolarità nella lotta al riciclaggio di denaro.

Inchieste legate alla sottrazione di centinaia di milioni di euro a 1MDB sono in corso anche in Svizzera e negli Stati Uniti. Il fondo sovrano malese, ora indebitato per 10 miliardi, era stato creato nel 2009 dal primo ministro Najib Razak per modernizzare il Paese investendo in progetti immobiliari, infrastrutture, energia.

Lo scandalo ha raggiunto lo stesso Najib dopo alcune rivelazioni del Wall Street Journal, secondo le quali avrebbe percepito indebitamente quasi un miliardo di euro di finanziamenti legati al fondo. Sia il primo ministro, sia 1MDB negano di aver mai commesso atti reprensibili.

tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 05.01.2017)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×