Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

TV trasformate in microfoni Nuove rivelazioni di Wikileaks, in che modo la CIA può spiarci

La CIA potrebbe spiarvi attraverso il vostro televisore. Denominata "Vault 7", la serie di documenti resi pubblici da Wikileaks martedì dimostrerebbe che i programmi di sorveglianza dei servizi segreti statunitensi prendono di mira i gadget di uso quotidiano, come smartphone, tablet e TV, ma anche le automobili. 

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il televisore sembra spento ma in realtà sta registrando i suoni e le voci della stanza inviandoli alla CIA. È la funzione del programma “Weeping AngelLink esterno” (angelo piangente), uno dei tanti “hack” resi pubblici da WikileaksLink esterno, l’organizzazione senza scopo di lucro all’origine dello scandalo che aveva investito la National Security Agency (NSA) dopo le rivelazioni di Edward Snowden.

Il documento riguardante il programma che attacca i televisori Samsung risale al 2014. Vi si legge che l’”angelo piangente”, sviluppato in collaborazione con i servizi segreti britannici, aveva ancora qualche difetto, e che fra i futuri sviluppi su cui lavorare vi sarebbe stata la registrazione video.

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange.

(Keystone)

Non solo Samsung

Ad essere trasformati in registratori non sarebbero solo le Smart TV del colosso della tecnologia coreano, ma anche i laptop con sistemi operativi di Microsoft, i dispositivi mobili di Google (Android) e Apple. Quest’ultima ha reso noto che le vulnerabilità venute alla luce sono già state risolte con gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo.

Un altro documento include discussioni su programmi che permetterebbero di penetrare nei sistemi di bordo delle automobili più sofisticate.

Solo l’inizio

Wikileaks ha dichiarato che le 7'818 pagine web e i 945 allegati pubblicati, risalenti a un periodo compreso tra il 2013 e il 2016, sono solo la prima parte di numerose prove compromettenti in arrivo.

La CIA non ha rilasciato commenti riguardo alla loro autenticità, ma il sito di julian Assange ha più volte dimostrato in passato che le sue rivelazioni corrispondono a verità.

(2)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Rivelazioni rischiose"

L’ex dirtettore della CIA, Michael Hayden, ha affermato che i documenti di Wikileaks, se autentici, sarebbero "incredibilmente dannosi". "Ritengo che Julian Assange sia un nemico degli Stati Uniti, e questo va tenuto a mente nel valutare le cose che dice. Lo so che gli americani usano Samsung e iPhone ma solo perché abbiamo la capacità di entrare in questi dispositivi non vuol dire che lavoriamo contro gli americani".

Dal canto suo Wikilieaks continua la sua lotta, e sottolinea che se la CIA riesce a effettuare questo tipo di attacco informatico, anche altri potrebbero riuscirci. 

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 08.03.2017)

×