Trump: "Ho pagato meno tasse, ma legalmente"


(tvsvizzera)

Il candidato repubblicano alle presidenziali USA ammette di aver usato le leggi fiscali a suo vantaggio

Il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ammesso di avere usato legalmente le leggi fiscali a suo vantaggio. "Onestamente sono stato straordinario nel farlo", ha affermato lunedì il magnate newyorkese durante un comizio in Colorado.

Trump non ha però mancato di sottolineare che si tratta di leggi "ingiuste", che "per fortuna io conosco bene", affermando che aggiusterà il sistema: "Io lavoro per voi ora, non per Donald Trump", ha assicurato.

Intanto, una nuova inchiesta del Consorzio internazionale del giornalismo investigativo - lo stesso che ha pubblicato i Panama Papers - ha svelato che Trump ha violato l'embargo non solo con Cuba, ma anche quello con l'Iran, affittando un suo ufficio di New York ad una banca di Teheran.

In Colorado, durante un comizio

In Colorado, durante un comizio

(keystone)

Clinton avanti di 5 punti

Intanto, la candidata democratica, Hillary Clinton, ha compiuto un balzo in avanti e segna un vantaggio di cinque punti percentuali rispetto al rivale nel primo sondaggio CNN/ORC, effettuato dopo il dibattito televisivo dello scorso 26 settembre.

ATS/RSINewsexternal link

×