Tillerson segretario di stato per Trump

Un altro milionario in un posto chiave del nuovo governo USA

Dall'estero. Il presidente eletto statunitense Donald Trump ha scelto una figura chiave del suo governo, il segretario di Stato. Sarà Rex Tillerson, un altro milionario, un altro uomo d'affari, top manager della compagnia petrolifera ExxonMobil. Trump lo avrebbe scelto nonostante le inquietidini del partito repubblicano per i suoi legami con il presidente russo Putin.

L'annuncio ufficiale è atteso nel pomeriggio. Ma sotto anonimato persone vicine al dossier hanno confermato la scelta di Trump. Rex Tillerson sarà il nuovo responsabile della diplomazia statunitense.

65 anni a marzo, Tillerson è professionalmente nato e cresciuto in Exxon, dove è entrato nel 1975 come ingegnere per poi scalare posizioni su posizioni fino ai vertici della compagnia petrolifera.

È da qui che ha negoziato diritti di trivellazione nel mondo intero, accumulando esperienza internazionale e sviluppando relazioni importanti. E pericolose.

Come quella con il presidente russo Putin, che nel 2013 gli ha conferito l'onorificenza dell'"Ordine dell'amicizia".

La scelta di Trump, dopo le esternazioni che hanno fatto infuriare la Russia sul rispetto della sua unità territoriale, sembra dunque rafforzare l'idea di una svolta nella politica estera statunitense.

Ma riapre le frizioni all'interno del fronte repubblicano. Il senato dovrà infatti confermare la scelta ed esponenti di spicco del partito hanno già espresso il loro disappunto per i legami di Tillerson con la Russia, paese che secondo l'intelligence sarebbe intervenuto per manipolare l'esito elettorale.

Il senatore McCain non ha usato mezzi termini: "Ricevere un riconoscimento di amicizia da un macellaio, è forse qualcosa che va esaminato a fondo".

×