Petrolio, da gennaio più caro

I paesi OPEC trovano un'intesa sul taglio della produzione. Negli ultimi anni dopo aver toccato anche i 140 dollari al barile, la quotazione del greggio è scesa fino a 27 dollari

Prezzo del petrolio in crescita anche oggi sui mercati mondiali dopo il taglio all'estrazione annunciato ieri a Vienna dai 14 membri dell'OPEC, la principale organizzazione di paesi produttori. La riduzione di un milione e duecentomila barili al giorno sarà effettiva da gennaio. Si tratta del primo abbassamento dell'offerta deciso dall'OPEC negli ultimi otto anni.

×