Liechtenstein, truffa da 50 milioni di franchi

E' uno dei più importanti casi di truffa della sua storia del paese. Un 68enne avrebbe danneggiato più di 30 ditte e persone, per oltre 50 milioni di franchi

L'uomo si trova in carcerazione preventiva da due mesi, ma la notizia è emersa solo giovedì nei media del Principato. Organi di informazione che speculano sull'identità dell'accusato, lasciando intendere che si tratti addirittura di un ex magistrato.

I fatti sinora portati alla luce dall'indagine preliminare sono estremamente gravi. Il 68enne, avvocato e fiduciario, è fortemente sospettato di aver danneggiato oltre 30 persone, per un danno totale che supera i 50 milioni di franchi.

Dal 2010, ha confermato la Procura del Liechtenstein, l'uomo avrebbe sottratto indebitamente valori patrimoniali di persone giuridiche. Inoltre avrebbe spinto diversi suoi clienti a prestargli dei soldi, consapevole di non poterli restituire.

×