Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Criminalità informatica Spiati dopo una sola chiamata WhatsApp

Primo piano dello schermo di uno smartphone con icone di popolari applicazioni; al centro e a fuoco: Whatsapp

"Alcune dozzine" di smartphone violati.

(Keystone / Ritchie B. Tongo)

Un virus informatico di tipo spyware è riuscito a violare diversi telefoni cellulari attraverso una singola chiamata inviata all'applicazione Whatsapp e senza bisogno che ci fosse una risposta. Lo ha rivelato martedì la stessa compagnia controllata da Facebook.

Un portavoce ha riferito che il numero di smartphone infetti è di "alcune dozzine" e che il problema è stato scoperto all'inizio di maggio. Si tratterebbe dunque di attacchi mirati e non su larga scala.

Tecnicamente, il virus scoperto è uno spyware, vale a dire di un programma che carpisce informazioni relative ad esempio alla navigazione su Internet e le invia a un soggetto terzo, sfruttando una vulnerabilità (un errore di programmazione) dell'applicazione.

"I nostri ingegneri", ha spiegato il portavoce, "hanno scoperto che le persone obiettivo dell'infezione possono ricevere una o due chiamate da un numero che non conoscono e durante la chiamata il virus viene installato".

L'applicazione di messaggistica WhatsApp ha oltre 1,5 miliardi di utenti.

(1)

Servizio del TG sul virus informatico (spyware) che ha infettato Whatsapp su alcune dozzine di smartphone

Secondo il quotidiano britannico Financial Times, lo spyware è stato realizzato dalla compagnia israeliana Nso Group, già implicata in diversi casi di infiltrazione nei telefonini di avvocati, attivisti per i diritti umani, dissidenti, giornalisti.

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 14.05.2019)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box