Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Uomo investito sulla FLP, "dormiva sui binari"

Il 31enne, finito sotto un treno domenica vicino alla stazione di Magliaso, se l'è cavata con qualche frattura a vertebre e costole

Se l'è cavata con qualche frattura a vertebre e costole il 31enne che domenica, nei pressi della stazione di Magliaso, è stato investito da un treno sulla linea Lugano-Ponte Tresa.

Sono le prime luci dell'alba, le cinque del mattino su per giù. La notte è stata lunga. Una notte goliardica, trascorsa insieme ad alcuni amici all'Oktober Fest di Magliaso, manifestazione analoga a quella di Monaco di Baviera, dove non mancano aree di ristoro, musica e naturalmente la birra.

L'uomo, un 31enne libero professionista svizzero domiciliato nel Luganese, avrebbe confuso i binari della ferrovia per il proprio letto di casa. Giunto all'altezza della linea ferroviaria, forse un po' confuso dai fumi dell'alcol, si sarebbe tolto pantaloni, calze e scarpe prima di addormentarsi tra i binari.

Una storia tragicomica, con un lieto fine: nonostante ci siano volute due ore per estrarlo da sotto la locomotiva, l'uomo è sempre rimasto cosciente durante l'azione di recupero e le sue condizioni sarebbero meno gravi rispetto a quanto apparso in un primo momento.

Si parla di qualche frattura a vertebre e costole. Si escluderebbe dunque l'ipotesi di un gesto estremo. Il 31 enne avrebbe comunque raccontato oggi, lunedì, ad alcuni amici di non ricordare nulla di quanto accaduto.

L'inchiesta è affidata alla procuratrice pubblica Marisa Alfier.

×