Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Paolo Meneguzzi non si qualifica per la finale

Paolo Meneguzzi ha mancato il bersaglio: il ticinese è stato eliminato giovedì sera nel corso della semifinale dell'«Eurovision Song Contest» di Belgrado.

Il giovane artista non è quindi riuscito a regalare una soddisfazione alla Svizzera, dopo la magra figura rimediata lo scorso anno a Helsinki da DJ Bobo. Meneguzzi non potrà dunque difendere quindi i colori rossocrociati nella finale, in programma sabato.

Il 31enne ha proposto al pubblico il brano «Era stupendo», che tocca i temi dell'odio, della povertà, della miseria e dei giorni felici nell'infanzia. Meneguzzi è stato l'unico artista ad aver cantato in italiano.

L'ultima vittoria rossocrociata risale a vent'anni fa: in quell'occasione l'artista canadese Céline Dion – che rappresentava la Svizzera al concorso di Dublino – aveva vinto la gara con la canzone «Ne partez pas sans moi».

I dieci classificati dopo la serata di giovedì sono i rappresentanti di Ucraina, Svezia, Albania, Islanda, Turchia, Lettonia, Croazia, Danimarca, Georgia e Portogallo. Le nazioni già classificate sono Russia, Grecia, Bosnia-Erzegovina, Norvegia, Israele, Azerbaijan, Polonia, Armenia, Finlandia, Romania. Sono qualificate d'ufficio Serbia (che ospita la manifestazione), Germania, Spagna, Francia e Gran Bretagna.

Parole chiave

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box