Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Pandemia Crisi del Coronavirus: la Catena della solidarietà lancia una raccolta di fondi

Verlassene Gasse in Chiasso

Come qui a Chiasso, la vita pubblica è paralizzata in tutta la Svizzera.

(Davide Agosta/Keystone)

La Catena della solidarietà lancia un appello alle donazioni per alleviare gli effetti negativi della pandemia e delle misure di protezione adottate dalla Confederazione e dai Cantoni per combattere la diffusione del coronavirus. L'obiettivo è quello di sostenere le persone che già si trovano o si troveranno in una situazione precaria a causa della pandemia.

“Lavoro da 20 anni alla Catena della solidarietà e non ho mai vissuto una crisi economia e sociale di tale portata in Svizzera, ciò che giustifica l’appello alla solidarietà che la nostra Fondazione lancia a favore degli abitanti più vulnerabili del nostro paese. Ognuno può fare la differenza”, ha dichiarato Catherine Baud-Lavigne, direttrice aggiunta della Catena della Solidarietà.

I fondi raccolti dall'organizzazione saranno utilizzati per alleviare le conseguenze economiche di questa crisi, oltre alle risorse messe a disposizione della Confederazione e dei Cantoni. L'obiettivo è quello di aiutare "le persone che cadono tra le crepe".

La Confederazione e Cantoni hanno preso la decisione di mettere a disposizione i fondi necessari per attenuare le conseguenze economiche di questa grave crisi. Tuttavia, ci saranno persone che passeranno attraverso le maglie della rete sociale. Lo scopo di questa colletta è fornire un aiuto immediato a queste persone.

La Catena della solidarietà vuole aiutare in particolare le persone anziane o portatrici di handicap che sono malate, che vivono isolate e che sono dipendenti da aiuti esterni, oltre alle vittime di violenza famigliare. Sosterrà anche anche i senza tetto in stato di indigenza, le persone che vivono in strutture ricettive (migranti, minori in difficoltà, malati, prigionieri) oltre ad individui e famiglie gravemente colpiti dalle conseguenze economiche, sociali e sanitarie della pandemia.

Le donazioni possono ora essere effettuate online tramite il sito della Catena della solidarietàLink esterno oppure tramite e-banking sul conto postale 10-15000-6, menzionare "Coronavirus".

Fine della finestrella

La Catena della solidarietà sottolinea di sostenere attivamente anche la diffusione delle misure di protezione decise dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), affinché tutti siano solidali con i membri più fragili della nostra società. "Solo insieme possiamo superare questa crisi", scrive l'organizzazione.

La Catena della solidarietà

La Catena della solidarietà è un’istituzione incaricata di raccogliere fondi in casi di crisi e grave bisogno, creata dalla Società svizzera di radiotelevisione (SSR, di cui fa parte anche swissinfo.ch) e sostenuta da altri media.

Fondata nel 1946, la Catena della solidarietà è una fondazione dal 1983. Le campagne di raccolta fondi vengono di norma lanciate su scala nazionale in caso di gravi catastrofi in Svizzera e all'estero. Nel 1999 ha ricevuto il Premio internazionale per i diritti umani per il suo lavoro.

Fine della finestrella

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box