Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'uomo accusato del massacro di Rupperswil vorrebbe essere reintegrato nella società una volta scontata la pena e si sta preparando a seguire dal carcere studi di economia.

Interrogato nel pomeriggio dal presidente del Tribunale distrettuale di Lenzburg (AG), l'imputato, uno svizzero di 34 anni, ha detto che la madre è l'unica persona con cui ha ancora contatti.

Il suo più grande desiderio è cambiare per potersi un giorno occupare di lei. "Sono un pedofilo", ha poi ammesso l'accusato rispondendo ad una domanda sulla sua sessualità. I periti dicono che la pedofilia non può essere curata, ma l'imputato ha detto di nutrire speranze.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

SDA-ATS