mancano i lavoratori specializzati Ingegneri cercansi nei Grigioni

Una ditta grigionese ha pubblicato tre settimane fa un concorso per un posto di ingegnere elettronico e della ventina di candidature ricevute sole tre presentavano i requisiti minimi richiesti e soprattutto nessuna proveniva dalla regione.

È solo uno dei tanti esempi della situazione cui sono confrontate le imprese retiche che sono competitive sul mercato, offrono buoni salari ma faticano a trovare figure professionali per la loro attività. Secondo il Forum economico dei Grigioni ogni anno mancano almeno 200 ingegneri per soddisfare le esigenze dell’economia locale.

I giovani che vanno a studiare a Zurigo o in altri importanti centri svizzeri normalmente non fanno ritorno nel cantone trilingue poiché trovano interessanti opportunità nel corso della loro formazione. E per far fronte a queste necessità c’è chi propone di istituire uno specifico corso all’Alta scuola grigionese per la tecnica e l’economia.

Ma al momento non è chiaro chi potrebbe assumersi l’onero finanziario di una decina di milioni all’anno per portare avanti il progetto. Intanto le imprese retiche continuano a guardare fuori dai confini cantonali.   

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 22.2.2017)

×