Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Internet Protezione dei dati, si è ancora troppo poco prudenti

Il 28 gennaio è la giornata europea della protezione dei dati, istituita nel 2006 e poi adottata anche nel resto del mondo per sensibilizzare gli utenti sulla sicurezza delle loro informazioni personali online. 

(1)

Servizio TG

Le informazioni personale che mettiamo in rete sono sempre più a rischio per l'aumentare del cyber-crimine, ma anche a causa della scarsa attenzione delle persone alla propria sicurezza digitale. Non è un caso che da anni in cima alla classifica delle password più usate online c'è ancora: "123456".

Secondo dati forniti dalla Commissione europea, sono quasi 100'000 i ricorsi presentati dai cittadini "hackerati" dopo l'entrata in vigore del Gdpr, il nuovo regolamento dell'Unione sulla protezione dei dati approvato a fine maggio 2018. 

La società di sicurezza Sophos ha stilato una classifica degli errori più comuni che vengono commessi e che mettono a rischio la vita digitale degli utenti. Come riutilizzare le password, lasciare la webcam sempre accesa, non aggiornare i software, consentire alle app di dare accesso completo al proprio dispositivo. 

tvsvizzera.it/zz/ansa con RSI (TG del 28.01.2019)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box