I cocchi e la giostra - Ad Asti con Giorgio Conte

di Gianluca Mattei

Giorgio Conte ci accoglie nella sua Asti accompagnandoci a visitare i suoi luoghi dell'anima, dai cedri che l'han visto crescere, dalla torre-mostro dell'acquedotto, alla giostra di Bastian, che ha dato ispirazione ad una delle sue più famose canzoni. Conte racconta anche della lettera scritta al municipio a nome del cittadino più noto di Asti, Vittorio Alfieri, chiedendo di "eliminare i cocchi metallici che soffocano il suo monumento".

×