Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

I cattolici incontrano il Papa a Colonia

In previsione della celebrazione di domenica, sono state preparate un milione di ostie

(Keystone)

Circa 2'000 svizzeri di fede cattolica – di età compresa tra 16 e 30 anni – partecipano alle «Giornate mondiali della gioventù» dal 15 al 21 agosto.

L'evento, seguito da centinaia di migliaia di persone, coincide con il primo viaggio all'estero di Benedetto XVI, che visita la sua patria da Pontefice.

Alle Giornate mondiali della gioventù (GMG) di Colonia, dal 15 al 21 agosto, saranno presenti circa 2'000 giovani cattolici elvetici. Molti di essi hanno già partecipato lo scorso anno al raduno di Berna, in occasione dell'ultima visita in Svizzera di Papa Giovanni Paolo II. È quanto affermato da Marco Schmid, portavoce della conferenza episcopale svizzera e membro del gruppo di lavoro elvetico che prepara le GMG.

Secondo le sue previsioni, un migliaio di partecipanti giungerà dalla Svizzera tedesca, 600 dalla Romandia e 400 dalla Svizzera italiana: «il grande interesse che l'appuntamento sta suscitando va oltre le nostre aspettative», commenta Schmid.

A suo parere, l'incontro dello scorso anno a Berna tra 14'000 giovani e Papa Giovanni Paolo II ha contribuito a far salire l'interesse per la manifestazione di Colonia.

Preghiera e meditazione

La sezione germanica del movimento cattolico riformista «We are Church» («Noi siamo la Chiesa») ha dal canto suo espresso scetticismo in merito alla giornata internazionale della gioventù, affermando che l'appuntamento di Colonia rischia di essere centrato esclusivamente sulla figura del Papa.

Secondo questa corrente di pensiero, la presenza di Benedetto XVI potrebbe distogliere i partecipanti dal reale scopo dell'incontro, vale a dire favorire il dialogo tra ragazze e ragazzi di differenti Paesi a proposito di problematiche legate alla fede.

Una critica, questa, contestata da Marco Schmid: a suo parere, la dimensione spirituale della manifestazione è molto importante e l'accento sarà senza dubbio posto sugli aspetti religiosi.

«Ovviamente la presenza a Colonia del Papa è importante», ribadisce, «ma sono certo che non è questa la motivazione principale per i giovani che si mettono in cammino. Essi desiderano condividere la loro fede con altre persone».

«Rispetto all'incontro di Berna», aggiunge Schmid, «sarà dedicato più spazio alla preghiera e alla meditazione». Inoltre, si cercherà di favorire il dialogo tra la gerarchia ecclesiastica e i credenti: in quest'ottica sono previsti momenti di discussione e scambio.

swissinfo, Morven McLean
(traduzione a adattamento, Andrea Clementi)

Fatti e cifre

La Ventesima edizione delle Giornate mondiali della gioventù si svolge a Colonia dal 15 al 21 agosto.
L'ultimo incontro si era tenuto a Toronto nel 2002.
Il tema centrale del 2005 è «Siamo venuti per adorarlo», che riprende un passo del Vangelo secondo Matteo.
Momento culminante dell'evento sarà la messa di domenica celebrata dal Papa, preceduta da una veglia di preghiera.

Fine della finestrella

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box