Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tutto è pronto ad Atene per l'arrivo del presidente turco.

KEYSTONE/AP/THANASSIS STAVRAKIS

(sda-ats)

Recep Tayyip Erdogan giunge oggi in Grecia per una storica visita di 2 giorni, primo presidente turco in carica a recarsi nel Paese confinante da 65 anni.

Il leader di Ankara avrà colloqui ad Atene con il premier Alexis Tsipras e il suo omologo Prokopis Pavlopoulos, mentre domani si recherà in Tracia, nel nord-est, per incontrare la minoranza musulmana locale e partecipare alla preghiera islamica del venerdì nella Moschea Vecchia di Komotini. Imponenti le misure di sicurezza previste dalle autorità locali, compreso un divieto di manifestazioni oggi nel centro di Atene.

Il viaggio, che giunge in un periodo di forti tensioni di Ankara con l'Ue e la Nato, punta a sviluppare ulteriormente le relazioni bilaterali tra due Paesi ancora divisi da numerose contese geopolitiche. In un'intervista a una tv greca alla vigilia della visita, Erdogan ha peraltro sostenuto che il trattato di Losanna del 1923, che definisce i confini tra i due Paesi, dovrebbe essere "aggiornato", suscitando diverse polemiche.

In agenda ci sono anche il rafforzamento degli scambi commerciali ed energetici e diversi progetti infrastrutturali comuni. Tra i temi al centro della visita, anche la situazione dei rifugiati alla luce dell'accordo Ue-Turchia.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

SDA-ATS