Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due linci catturate nel Giura per un programma di reinsediamento sono risultate infettate dal virus dell'immunodeficienza felina (FIV) (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/APA/NORBERT POTENSKY

(sda-ats)

Due linci catturate nel Giura per un programma di reinsediamento sono risultate infettate dal virus dell'immunodeficienza felina (FIV) e dovranno essere soppresse. La misura evita un'ulteriore trasmissione.

Un programma di insediamento prevede che dieci linci provenienti dal Giura e dal nordest della Svizzera vengano reinsediate nel Pfälzerwald, gruppo montuoso della Renania Palatinato, e che altri due esemplari siano spostati nel parco nazionale Kalkalpen in Austria a sostegno dell'attuale popolazione, informa questa sera in un comunicato il centro Ecologia dei carnivori e gestione della fauna selvatica (KORA).

Tra i cinque predatori già catturati lo scorso inverno, due sono risultati affetti dal FIV. Eccetto un'altra lince di sesso maschile catturata nel 2016 nella stessa regione, si tratta - secondo le informazioni disponibili - dei primi felini selvatici che presentano questa malattia in Europa. I dati disponibili indicano che il virus è stato introdotto recentemente nella popolazione di linci.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS