Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Dopo l'incendio A Rouen la paura rimane

In Francia non si placano i timori per l'incendio di giovedì scorso nel sito chimico Lubrizol, a Rouen in Normandia dove sono andate in fumo 5'253 le tonnellate di prodotti chimici.

Il rogo impressionante e due pompieri

Foto catturata il 26 settembre quando è scoppiato il rogo nel sito chimico Lubrizol a Rouen.

(Keystone / Marceau Bellenger)

L'Assemblea Nazionale ha deciso di aprire una "missione di informazione" - diversa cioè dalla "commissione d'inchiesta" invocata negli ultimi giorni da diversi parlamentari - sul grave incidente nel sito classificato Seveso, dunque, ad alto rischio per la popolazione. 

La prefettura di Seine-Maritime, annunciando che sono 5'253 le tonnellate di prodotti chimici andate in fumo durante l'incendio, ha precisato che "non tutti i prodotti sono pericolosi", ma "questa pericolosità dipende dalla quantità presente, dalla trasformazione delle molecole dopo la combustione e dal modo in cui si è esposti (contatto cutaneo, inalazione, ingestione)".

L'elenco dei prodotti, in larga parte "additivi multiuso", è onlineLink esterno, ma gli interrogativi restano e la popolazione, nella zona di Rouen, continua ad essere molto preoccupata per le conseguenze sulla salute di quell'odore mefitico che ha avvolto la città e il suo hinterland, con numerosi casi di nausea, vomito, diarrea, ma anche per l'agricoltura e gli animali. 

Il nostro corrispondete dalla Francia è andato direttamente a Rouen per vedere da vicino la sitauzione.

rouen

Reportage da Rouen dove la settimana scorsa è andata in fiamme un'azienda chimica

tvsvizzera.it/fra con RSI

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box