Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il "Basquiat elvetico" Una mostra per Andreas Walser, "l'artista maledetto" grigionese

Una figura unice dell’arte grigionese. Il "Basquiat elvetico" Andreas Walser è il protagonista di un’esposizione al Museo d’arte di Coira, dove tutto ebbe inizio. 

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Morto a soli 22 anni per overdose, Andreas Walser si è mosso molto nell’arte del suo tempo, l’inizio del XX secolo. Nato a Coira nel 1908 si trasferì presto a Parigi, dove incontrò diversi grandi esponenti dell’avanguardia artistica e letteraria, come Picasso e Kirchner.

La produzione ossessiva e anarchica del suo ultimo anno di vita è oggi esposta al Museo d’arte della sua città natale, in una mostra dedicata in particolare ai giovani: “Vogliamo parlare a questa generazione, del quale Walser faceva parte”, ha detto alla Radiotelevisione svizzera il direttore del museo Stephan Kunz. “Ci saranno concerti e teatri. Noi vogliamo coinvolgerli e confrontarli con l'opera, visto che ha tematizzato molte domande esistenziali”. 

(RSI-SWI)


tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 23.02.2017)

×