Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Ancora 23 dispersi nell'hotel Rigopiano, salvate la 22enne svizzera e altre tre persone

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono ancora 23 i dispersi della valanga che ha travolto l’hotel Rigopiano sul Gran Sasso, secondo l’ultimo bilancio stilato dalla prefettura di Pescara. Nella notte sono state estratti dalla neve 4 adulti, tra i quali una 22enne svizzera, che si aggiungono ai 4 bambini e alla donna liberati ieri per un totale di 9 persone tratte in salvo.

I soccorritori intanto hanno individuato altri due sopravvissuti che si spera di raggiungere nelle prossime ore. Nel corso della mattinata sono stati recuperati i corpi senza vita di due donne e di un uomo, per un totale di 5 morti accertati finora.

Le operazioni di salvataggio si svolgono in condizioni critiche. Nella zona a 1’200 metri d’altitudine sono riprese le nevicate e secondo gli esperti resta elevato il rischio di nuove slavine.

Intanto le squadre di vigili del fuoco, soccorso alpino e forze dell’ordine hanno udito nuovi segnali sotto la neve e le macerie e vengono effettuati gli accertamenti del caso. Potrebbero essere persone vive, ma anche le strutture dell'albergo che si muovono sotto il peso della neve", ha precisato il dirigente dei vigili del fuoco Alberto Maiolo.

Per localizzare i superstiti la polizia sta utilizzato una sofisticata strumentazione elettronica posizionata nella mansarda dell’albergo che consente di individuare attraverso i segnali emessi i cellulari dei dispersi. Ma il tempo a disposizione, nelle attuali condizioni climatiche, per salvare nuove vite si sta sensibilmente riducendo di ora in ora. 

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 21.1.2017)

×