Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Seduta altalenante ma quasi interamente negativa quella odierna per la Borsa svizzera. Alle 15.30 l'indice principale SMI cede lo 0,51% a 8'777.52 punti, quello allargato SPI lo 0,43% a 10'123.78 punti.

Tra le blue chip - che si muovono in ordine sparso - sono sotto pressione soprattutto Lonza (-1,35%), Swatch (-1,10%), UBS (-1,03%) e SGS (-1,02%). In calo i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,52%), Novartis (-0,63%) e Roche (-0,46%), mentre gli unici titoli in rialzo sono quelli di Sika (+0,50%), Credit Suisse (+0,12% alla vigilia della pubblicazione dei risultati annuali), Givaudan (+0,09%), Swisscom (+0,04%) e Swiss Re (+0,02%).

Nel mercato allargato Vontobel cede il 2,22% dopo la presentazione dei risultati annuali superiori alle aspettative degli analisti. La banca privata zurighese ha realizzato un utile netto di 209 milioni di franchi, in netta calo rispetto ai 264,4 milioni di un anno prima. Corretto dai costi delle acquisizioni/dismissioni e dall'impatto della riforma fiscale americana, l'utile risulta in progressione del 12% a 217,9 milioni. I ricavi operativi ammontano a 1,06 miliardi di franchi (-2%, ma +9% su basi comparabili),

In calo anche Bell (-1,69%), nonostante una performance sopra le attese nel 2017 e un aumento del dividendo. Il maggior gruppo svizzero attivo nella lavorazione della carne ha realizzato lo scorso anno un utile netto in crescita del 5,9% a 106,5 milioni di franchi, mentre il fatturato è aumentato del 5,9% a 3,6 miliardi.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

SDA-ATS