Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

7 giorni in mare Open Arms, 300 migranti arrivano in Spagna

Più di 300 migranti recuperati una settimana fa al largo della Libia sono sbarcati venerdì nel sud della Spagna. Italia e Malta avevano rifiutato di accoglierli.

Migranti sbarcano

I migranti erano stati recuperati il 21 dicembre.

(Keystone)

Dopo essere rimasti una settimana in mare a bordo della nave della Ong iberica Proactiva Open Arms, dove hanno celebrao il Natale, i migranti hanno applaudita al loro arrivo al porto di Crinavis, nella baia di Gibilterra.

"Missione compiuta", ha scritto su Twitter il fondatore dell'Organizzazione, Oscar Camps, poco prima dello sbarco dei 311 migranti, 139 dei quali minorenni, di 19 diverse nazionalità tra cui Somalia, Costa d'Avorio, Mali, Sudan, Nigeria e Siria. 

"No" di Italia e Malta

Recuperati il 21 dicembre, questi migranti erano stati autorizzati a sbarcare in Spagna dal governo socialista di Pedro Sanchez dopo il rifiuto di Italia e Malta di accoglierli. Secondo quanto comunicato da Madrid, Francia e Tunisia non avevano risposto alla richiesta della Ong.

"Si parla di vite in pericolo, persone che hanno bisogno di aiuto. È increscioso aver dovuto fare otto giorni di mare per portarli in un porto sicuro, quando le regole internazionali impongono di andare nel porto sicuro più vicino", ha denunciato Camps.

Malta aveva accolto, trasportandolo in elicottero, solo una donna e un bambino che era nato su una spiaggia della Libia qualche giorno prima della traversata. Un minorenne, anche lui a bordo della nave è stato invece portato a Lampedusa.Proactiva Open Arms aveva ripreso la sua attività di soccorso al largo della Libia nel Mediterraneo alla fine di novembre assieme alla tedesca Sea-Watch e all'italiana Mediterranea. Avevano deciso di sospenderla a fine agosto per denunciare la "criminalizzazione delle Ong", riferendosi in particolare ala politica nel vicepremier italiano Matteo Salvini. 

Lo sbarco di migranti di venerdì è il primo che avviene in Spagna da quasi cinque mesi. Arrivato al potere a inizio giugno, il premier Pedro Sanchez aveva fatto parlare di sé anche per aver deciso di accogliere l'Aquarius, respinta da Italia e Malta e al centro di forti tensioni in Europa sulla politica migratoria. 

La Spagna aveva poi accettato a tre riprese Open Arms in luglio e agosto prima di mostrarsi riluttante a far sbarcare altri passeggeri dell'Aquarius. Da allora il governo ib

erico ha preferito negoziare con altri Stati la ripartizione dei migranti.Il paese è comunque diventato a partire da quest'estate la principale porta di accesso di migranti illegali in Europa.

Oltre 2'000 morti nel Mediterraneo nel 2018

Più di 56'000 persone vi sono arrivate dal primo gennaio, contro i 23'000 dell'Italia e i 31'000 della Grecia, secondo le cifre dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim)Link esterno

La rotta verso l'Italia e Malta attraverso il Mediterraneo centrale rimane però la più letale, con 1'306 persone morte durante l'attraversamento. Sono stati invece 769 coloro che sono periti tentando di raggiungere la Spagna, 167 i morti nella traversata verso le coste elleniche. 
 



tvsvizzera.it/Zz/ansa/ats con RSI (TG del 28.12.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box