Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La centrale nucleare di Beznau.

KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

(sda-ats)

Durante i lavori di revisione della centrale nucleare di Beznau 1, ferma dal marzo del 2015, sono state rilevate "incavature" nella placcatura in acciaio del recipiente in pressione del reattore.

Secondo Axpo, gestore dell'impianto, e l'Ispettorato federale per la sicurezza nucleare (ENSI) non si tratta di aspetti rilevanti per la sicurezza.

Nella placcatura in acciaio del recipiente in pressione del reattore sono state rilevare "singole esigue incavature", ha precisato l'AXPO, confermando quanto riportato oggi dai quotidiani "Tages-Anzeiger" e "Der Bund".

Le malformazioni sono state esaminate e valutate e secondo Axpo non hanno "nessuna conseguenza" sul funzionamento e sull'integrità del recipiente in pressione del reattore.

Il gruppo energetico ha segnalato il caso all'ENSI che in base alla scala INES (International Nuclear and radiological Event Scale) lo ha classificato come "deviazione" livello 0 (non significativo per la sicurezza).

Axpo non aveva finora informato l'opinione pubblica su questo aspetto. Aveva invece reso note "irregolarità" scoperte nel materiale del contenitore in pressione del reattore 1 della centrale nucleare di Beznau. Le irregolarità - in tutto 925 micro-fessure fra i 5 e i 6 millimetri di diametro - risalivano al periodo in cui la cisterna fu realizzata in una fonderia francese nel 1965.

Axpo ritiene che Beznau 1 potrebbe rientrare in funzione il 31 ottobre prossimo.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS